Succulenta ti metto in casetta.

Piante piantine, primavera che bussa tinta di verde.

Dopo il terrarium, un’altra idea per uno spazio green dove vuoi tu.

IMG_20150427_231350

La casetta porta succulenta.

Realizzarla è facile, richiede pochi materiali e un pò di tempo.

Divido la realizzazione in due parti per comodità.


Parte 1°


IMG_20150428_082547

La mia solita pasta modellabile tipo Das, ormai dopo diversi post credo sia diventata anche la tua migliore amica.

Pronta? Prendi un bel pezzo e inizia a lavorarlo un pò con le mani, in modo da renderlo più malleabile, poi distendi la pasta cercando di mantenere uno spessore omogeneo.

Da questa distesa di pasta ricavati prima un quadrato di circa 9cm x 9cm, poi due rettangoli con stessa base 9cm ma con un’altezza inferiore, circa 5cm.

Sulla base del rettangolo ricavane altri due ma nella parte superiore devi metterci un tetto con un comignolo; io ho considerato un’altezza di 10cm, misurata dal centro della base del rettangolo fino alla punta del tetto.

Quindi avrai ritagliato, un quadrato, due rettangoli e due facciate della casetta simili ai rettengoli.Continua a leggere…

Annunci

Io ti Lego.

IMG_20150427_230903

Io personalmente ho sempre amato le costruzioni Lego, ancora adesso se mi capita di aiutare qualche nanerottolo nella costruzione di un oggetto, lo faccio volentieri.

In una scatolina qualche giorno fa ho trovato un piccolo mattoncino quadrato e con solo quello, non avrei potuto costruire nulla.

Poi lampo di genio, un anello!

In poche mosse ho ricavato il mio “solitario”, ti mostro cosa serve:

IMG_20150427_230451

Pochissimi materiali per una anello originale.

Metti della colla super potente sulla base dell’anello poi pressala sulla parte posteriore del mattoncino Lego.

IMG_20150427_230550

Attendi che la colla si asciughi completamente, quindi indossalo.

IMG_20150427_231527

Non sarà il sogno delle fidanzate, ma ha pur sempre un valore, un ricordo dell’infanzia per esempio.

Buona giornata da W.B.

#questolhofattoio #wonderbaba

Terrarium

Un tutorial per un piccolo angolo verde in casa, in ufficio, ma anche da regalare.

Non sono una grande fan del pollice verde, ma sulle piantine in questione ho molte possibilità che possano vivere più a lungo, per la serie…”ti piace vincere facile!”

IMG_20150427_105426

Anche se piante grasse, cactus e succulente in generale, sono piante parecchio resistenti, hanno comunque bisogno di cura;

ti metto in elenco alcuni primi suggerimenti per il terrario:

  • Scegliere piante che restino piccole e che non fuoriescano dal terrario;
  • scegliere piante che prediligano l’ombra;
  • scegliere piante che sopportano l’umidità;
  • almeno inizialmente scegliere piante poco costose e che crescano più rapidamente;
  • se si sceglie un tipo di vaso senza chiusura ermetica, ricordare di innaffiare le piante.

Anche l’angolo della casa dove dovrà essere sistemato il terrario è importante; cerca di prediligere un posto dove arrivi una grande quantità di luce indiretta e in stanze riscaldate, cercando di evitare sbalzi di temperatura e alte temperature.

Dopo aver fatto tesoro di questi brevi consigli, ecco i materiali necessari alla realizzazione di questo Terrarium:

  1. Un vaso in vetro di forma qualsiasi e delle dimensioni più comode per te, a seconda del posto dove vorrai posizionarlo. Puoi scegliere un vaso aperto ma anche un barattolo con chiusura ermetica;
  2. Terriccio leggero e drenante;
  3. Sassolini o ghiaia;
  4. Muschio se riuscite a trovarne.
  5. Elementi decorativi a piacere.

IMG_20150427_121000

Questo l’ordine da seguire per poter riempire il vaso.

Quindi alla base i sassolini ed eventualmente del carbone attivo (lo trovi nei negozi per acquari), che hanno la funzione di drenare. Sui sassolini andrà il muschio che assorbe l’acqua in eccesso, quindi il terriccio per circa 5/8 cm; infine le piantine che hai scelto, scava un pochino nel terriccio e crea lo spazio per la piantina, poi ricopri tutto e livella.

IMG_20150427_105549

Sulla parte superiore ho decorato con della sabbia, esiste anche colorata, e dei sassolini più grandi raccolti in spiaggia.


Note

Se il terrario lo hai creato in un vaso aperto ricordati di innaffiarlo 1 o 2 volte a settimana.

Se il terrario lo hai creato in un contenitore ermetico, l’umidità che andrà a crearsi basterà alla piantina, eventualmente se ti accorgi che soffre un pò, innaffiala 1 volta al mese.


Buon inizio settimana, W.B.

Tag: #questolhofattoio #wonderbaba

Instagram: @wonderbaba22

Orecchini Monogram Das

Orecchini, anelli, collane e accessori mi piacciono tantissimo, e mi piacciono di più quando sono Handmade.

Spesso li faccio da me, per ciò che posso, altri invece li compro da veri esperti dell’handmade.

Oggi ho deciso di proporti degli orecchini molto facili, di quelli al lobo, fabbricati con un materiale molto versatile che già ti avevo mostrato….il das.

Grande amico di una pasticciona, l’ho modellato in modo da ricavarne qualcosa di originale e carino ma soprattutto riproducibile da tutti.

IMG_20150423_154243

Ecco gli orecchini Monogram in das.

Per poterli realizzare ti serve

  1. pasta das
  2. tappi di penne o pennarelli per ritagliare le forme
  3. timbri con lettere
  4. basi per orecchini
  5. pennarelli o tempere
  6. colla attaccatutto

Prendi la pasta das lavorala un pò e poi stendila con uno spessore a piacere, io sono rimasta circa sul mezzo cm.

Con i tappi o con delle formine a tua disposizione, ricavati la base dell’orecchino.

IMG_20150423_163608

ora prendi il timbro con le lettere, o anche altri timbri, e imprimi il disegno sulla forma base

IMG_20150423_163845

ora non ti resta che mettere all’aria aperta per lasciare asciugare e indurire per bene il das, le mie sono rimaste una notte e una mattinata, al sole asciugano meglio.

Quando saranno pronte potrai passare al passaggio successivo, colorare!

Puoi utilizzare pennarelli o tempere, stando sempre molto attenta a colorare solo il contorno.

IMG_20150423_154448

 prendi colla e basi per orecchini e incolla i dischetti monogram.

IMG_20150423_154539

Direi che ora bisogna solo indossarli.

Io ho scelto di fare le iniziali, la “V” il mio nome, ma non potevo non fare quelli di WonderBaba

IMG_20150423_154142

spero ti possa divertire con questo diy  🙂

Aspetto di vedere i tuoi 😉

Baci W.B.

Hashtag Instagram: #questolhofattoio #wonderbaba

Fascia per capelli – Headband

f1b379d0012c362c759a9fefc022a92c

Mafalda, ma certo che no!

Forse non allevia il mal di testa, ma oggi ti propongo un tutorial facilissimo per poter realizzare una fascia per capelli.

Prima di tutto raccogliamo il materiale necessario

IMG_20150421_142705

Ora prendi il capo della fettuccia e fai un giro intorno alla circonferenza della tua testa in modo da avere un misura più o meno precisa.

Taglia quindi la parte di fettuccia che hai misurato e sulla base di questa taglia altre 4 fascette.

IMG_20150421_145355

Prendile dal capo superiore e fermale con un pò di nastro adesivo o del cotone.

Ora procedi con una bella treccia, se sei brava puoi provare con una treccia a 5 (io non sono stata molto brava), altrimenti puoi fare una treccia normale a tre, lasciando una fascia singola nel centro e due coppie laterali.

Procedi quindi con la treccia nel modo che più ti piace, sei assolutamente libera di sceglierne lo spessore aumentando o diminuendo le fascette da intrecciare.

Quando la treccia sarà completa avrai più o meno questo risultato.

IMG_20150421_145532

 Per poter chiudere la fascia cerca di unire i due capi della treccia e fissali poi con un pezzo di fettuccia più piccolo, avvolgendo la parte iniziale e finale della treccia.

Ferma tutto con della colla a caldo.

IMG_20150421_145608

Ecco la tua bellissima headband!

PicsArt_1429622082453

Credo che mi divertirò anche con altri colori di fettuccia…potresti anche intrecciare più colori o magari inserire delle perline per dare più luce.

Buona giornata, W.B.

Hello Spring.

hello-spring

Potranno tagliare tutti i fiori, ma non potranno mai fermare la Primavera.

– Pablo Neruda

Sorprendente come la primavera sia per tanti come una rinascita del corpo e della mente, il momento in cui l’energia del sole, i colori ti avvolgono e ti fanno decollare.

Con molto piacere partecipo a questo a questo post/tag ideato da Giulia del blog Vaniglia Vintage.

Ringrazio la favolosa V. alias FrizzanTina dell’omonimo blog Frizzantina, per avermi inserita tra i tag e avermi dato questa opportunità molto gradita, considerato che adoro questa stagione.

Questo post è stato creato per condividere accessori, cosmetici, colori e tutto quello che più ci dà l’idea di primavera; le regole per poter partecipare sono le seguenti:

  • Create sul vostro blog un post dal titolo: “Hello Spring ” in cui elencate Rossetti, Ombretti, Smalti e Accessori che ritenete primaverili. Potete inserire nel post sia prodotti che già possedete, sia prodotti che desiderate avere.
  • Citate il blog da cui è partito il TAG e quello da cui vi è arrivato l’invito.
  • Inserite come immagine principale quella che vedete qui sopra.
  • Taggate almeno 6 blog e avvisateli di averli taggati.

Per questa primavera ho pensato al giallo come colore predominante per il mio guardaroba e infatti avevo già creato una yellow wishlist. 

Guardaroba:

              Scarpe primadonna                                                      Converse All Star

1206img1

               converse-basse-gialle

                   strappati                              jeans_005

acquisto dello scorso weekend

PicsArt_1428672775515

per la pochette, sceglierò ovviamente la gialla di quelle che ho fatto da me e che puoi fare anche tu, seguendo questo tutorial.

20141123_192620  per dettagli che non devono mancare

collection-shade_fashion-playground     fear_or_desire             mademoiselle       summer2013_the-more-the-merrier

rossetti per la mia primavera

                    rossetto-rouge-allure-di-chanel-precieuse Rouge-Allure_149-Elegante

 i protagonisti indiscussi della primavera

ranunculus-asiaticus-yellow-flowers

b3ae4e287204e41abf0863649913d40e

e poi c’è lei, la mia compagna

IMG_20140616_100206

queste le mie idee primaverili.

Ora sono curiosa di vedere quelle di:

  1. happiies
  2. leparapluierougejaia
  3. disordinelmiocassetto
  4. lamodavaalmercato
  5. missroberta56
  6. mipiaceuntot

Coniglietti pasquali

Ti stai chiedendo che fine ho fatto? oh tranquilla non temere, anche se mi assento, stai sicura che dietro le quinte ci sono sempre.

-2 a Pasqua, ormai il tempo stringe! Anche quest’anno la sfida è:

“CONIGLIETTI vs PULCINI”

Ma per me vincono i CONIGLIETTI!!!

perciò ti mostro il mio tutorial, spero tu abbia una macchina per cucire.

Ti presento “i coniglietti imbottiti”.

IMG_20150403_084940

Io li trovo tenerissimi e tu?

La mia ispirazione nasce da qui.

Prima di iniziare volevo dirti che anche se sono sei una sarta esperta, puoi tranquillamente riuscire in questo progetto; vedi me, è stata la mia prova con la macchina da cucire questa. Forse verranno un pò imprecisi, per quello serve pratica, ma saranno teneri comunque, fidati!

Per iniziare procurati:

  • Macchina per cucire e filo;
  • Ritagli di cotone colorato ma anche bianco;
  • Nastrini colorati;
  • Spilli;
  • Matita;
  • Forbici;
  • Cotone idrofilo;

Se vuoi creare tu la sagoma del coniglietto puoi farlo, altrimenti puoi stampare Bunny, gentilmente concessa da thelittlefabricshop.blogspot.

Stampa la sagoma, ritagliala e con molta attenzione utilizzala per creare le sagome sulla stoffa che hai scelto

IMG_20150403_012228

Ricorda che dovrai considerare il fronte e il retro del coniglietto, quindi due sagome un coniglio.

Con calma ritaglia le sagome, poi unisci le due parti e fermale con uno spillo, in modo da farle combaciare e tenere ben ferme.

IMG_20150403_113803

Ora metti in moto la tua macchina da cucire, potrei anche suggerire una cucitura a mano, ma visti i tempi stretti, forse meglio evitare.

Inizia la cucitura seguendo la sagoma, senza fretta, ricorda di lasciare la parte inferiore aperta, la potrai chiudere solo dopo aver imbottito per bene il coniglietto.

Cerca di non cucire troppo al limite del coniglio, prova a lasciare un piccolo margine, magari successivamente potrai tagliarlo con una forbice zig zag per rendere carino il bordo.

IMG_20150403_012329

IMG_20150403_012415

Ora prendi il cotone idrofilo e un pò per volta, aiutandoti con una matita anche per infilarlo, riempi bene tutte le parti del coniglietto, fino a renderlo cicciotto al punto giusto.

IMG_20150403_012603

IMG_20150403_083641

Ora puoi procedere alla chiusura della parte inferiore del cicciotto coniglietto.

IMG_20150403_084842

Rifinisci la sagoma eliminando i fili in eccesso delle cuciture e quando sarà ben pulito da tutto, prendi un nastrino e fai un bel fiocchetto al collo

IMG_20150403_084940

Io ho scelto il giallo perchè mi piaceva il contrasto sia sul bianco che sul quadrettato marrone.

Non mi resta che augurarti un buon pomeriggio creativo (spero) e soprattutto una serena Pasqua.

Io regalerò i cicciotti coniglietti confezionandoli con qualche cioccolatino, ad amici e parenti.

A presto, W.B.