Levasmalto in barattolo.

A chi non piace avere le mani sempre ben curate e in ordine?!

Io ci provo e adoro anche cambiare spesso il colore del mio smalto, e quindi sono sempre alle prese con batuffoli di cotone e solvente levasmalto.

Girovagando su pinterest ho visto di questi “levasmalto in barattolo”…mmmm idea interessante, quasi quasi provo a farlo e a capire se è efficace e se può essere una buona soluzione per togliere velocemente lo smalto.

Servono pochi materiali, vediamo:

  1. Solvente per unghie;
  2. Un barattolino vuoto (quello di una vecchia crema andrà bene);
  3. Una spugna (di quelle da doccia o per le stoviglie);
  4. Forbici.

image

Prendete la spugna

Tagliatela dell’altezza del barattolo e foratela nel centro con le forbici.
image

Poi inseritela nel barattolo e iniziate a versare il solvente.
Il barattolo è pronto per essere usato…
image

Io sono soddisfatta di questa nuova utile creazione.
Ve la consiglio.
#questolhofattoio
Buona serata da W.B.

We are golden.

IMG_20150128_154816

Riprendo il titolo dalla bellissima canzone di Mika – “We are golden”, per parlarvi di oro, ehm diciamo color oro, forse è meglio.

Seguendo più o meno gli stessi passaggi del post precedente, ho creato delle formine che ho poi utilizzato come pendenti per collane.

I materiali sono più o meno gli stessi:

  1. Pasta modellabile bianca (tipo Das);
  2. Matterello;
  3. Formine per biscotti nelle misure che preferite;
  4. Pennarelli tipo Uniposca bianco e color oro;
  5. Catenella dorata;
  6. Anellini e moschettoni piccoli color oro;

Il procedimento? semplicissimo…

Prendete un piccolo panetto di pasta e lavoratelo un pò tra le mani in modo che si ammorbidisca e diventi facile da stendere.

Una volta steso con uno spessore di pochi millimenti (così non sarà troppo pesante), cominciate a tagliare con le varie formine..io ho scelto un cerchietto, una stella e una farfalla.

Distaccate le formine dal resto della pasta, createci un piccolo foro, con una matita, che servirà poi per metterci un anellino per la catenella, e lasciate asciugare per una notte o anche più.

Quando si saranno ben solidificate e avranno assunto un candido color bianco, saranno pronte per essere dipinte.

Io ho scelto due colori, oro e bianco.

Ho diviso sulla forma le due parti di colore da creare con un leggero tratto a matita.

Poi con l’uniposca bianco ho fatto un parte e con quello color oro ho fatto la seconda.

Ho messo un anellino nel foro che avevo creato e poi ho agganciato la catenella completa di chiusura con moschettone.

Ed ecco…

IMG_20150128_155059

IMG_20150128_125044

Un piattino a pois.

IMG_20150126_220703

Che ne dite? carino no?

Un piccolo piattino per contenere anelli, orecchini braccialetti, monete e quant’altro.

Nel weekend ho fatto alcune cosine con la pasta modellabile, è semplice da utilizzare e asciuga all’aria, quindi niente fornetti, ovviamente ci mette un pochetto per asciugarsi, una giornata più o meno.

Ho creato questo piccolo piattino per metterci alcuni anelli, utile ma anche carino alla vista.

Volete provarci anche voi?

Ecco qui cosa serve:

IMG_20150127_103314

Posizionate su una base da taglio o anche su una tovaglietta rigida, un po di pasta modellabile, lavoratela un pò in modo che sia uniforme e pronta per essere modellata.

Stendetela con un matterello, lasciandola di uno spessore circa di mezzo cm.

Prendete una delle ciotoline che avete scelto e capovolgetela sulla pasta, aiutandovi col taglierino o forbici, ritagliatene il contorno.

Staccate il cerchietto creato, dal resto della pasta, poi inseritelo nella ciotolina stessa o in una un pò più ampia in modo che non si richiuda troppo su se stesso.

Infine lasciate asciugare all’interno della ciotolina per qualche ora in modo da prender bene la forma, poi potrete anche toglierlo e continuare l’asciugatura.

IMG_20150126_221527

Dopo circa una giornata, vi accorgerete sarà rigido e bianco, potrete passare alla decorazione.

Io con un Uniposca dorato ho colorato il bordo in modo uniforme, mentre all’interno del piattino ho fatto dei simpatici pois.

Per colorarlo e decorarlo, non serve dirvi che potete farlo con tempere o con colla e porporina colorata, ricordate solo di passarci un pò di lucido sopra, anche vernice spray lucida va bene; anche un pennarello nero è sufficiente per disegnarci su.

Buona giornata creativa.

W.B.

Tante letture, tanti segnalibri.

Prima mi hanno fatto odiare la lettura, poi mi ci sono appassionata da sola grazie soprattutto ai libri gialli.

Si, adoro quel genere, mi incuriosisce e mi piace perdere la testa nel mettere insieme pezzi di storie, indizi, per poi trarre le mie conclusioni da perfetta Miss Marple

Da quando ho iniziato il viaggio nella lettura, non ho potuto fare a meno di crearmi segnalibri che abitualmente utilizzo per un unico libro e che lascio lì, nell’ultima pagina, come ricordo.

Uno di questi ve lo avevo già fatto vedere in un post di dicembre, come idea regalo per Natale, fatto in gomma crepla.

Possiamo creare un segnalibro con qualsiasi cosa, alle volte presi dalla foga della lettura ci arrangiamo anche con un pezzettino di carta o l’incarto del nostro cioccolatino preferito.

In questo post vi farò vedere come creare segna pagine/segnalibri molto semplici con materiali che abbiamo tutti a casa.

Ecco qui cosa serve

IMG_20150123_101348

Potete assolutamente sostituire i nastrini o i washi tape con pezzettini di stoffa disegnata o cordini colorati  o qualsiasi cosa si possa annodare in questo modo

image

image

ecco qui i nostri semplici segna pagine/segnalibri.

image

image

Un bacio, W.B.

I gioielli non sono mai troppi….anelli fai da te.

Eh si, quanto è vero, di anelli, collane, orecchini e bracciali ne siamo sommerse, ma non bastano mai e sopratutto sono sempre in evoluzione con gli stili del momento.

Non sono una fashion blogger, però provo a consigliarvi come poter fare qualche bijoux da sole, diciamo poco sofisticato, insomma non pretenderete da me che vi insegni a tagliare un diamante grezzo!

Specifico che per me è la prima volta questa che provo a creare un anello, solitamente ho sempre preferito collane, bracciali e orecchini, ma sono rimasta colpita da alcuni semplici anellini color oro visti su internet e ovviamente ho anche trovato qualcuno che, prima di me, ha provato a farli; ecco qui i ben riusciti tentativi:

ispydiy_delicatering81

ispydiy_bowring2

entrambe le foto provengono da questo fantastico sito.

Io ovviamente non ho potuto resistere e ho provato a farne da me e, sinceramente, spero ci proviate anche voi.

Seguite i passaggi qui sotto…

I Materiali

IMG_20150123_100430

per le forme mi sono affidata a questi semplici ed efficaci tutorial

Fonte

400b9089a53b571a54c282cc43ad32f9

Fonte

cfc15b0115dcdbeca9b63f49ed59edee

 ricordate di tanto in tante, durante la realizzazione, di misurare l’anello, in modo da non sbagliare la misura.

Io ho fatto i primi tentativi seguendo i tutorial, appena mi sentirò pronta proverò a fare anelli un pò più personalizzati…pensavo alle iniziali o a forme differenti, cerchi, triangoli, insomma avete davvero libera scelta.

#questolhofattoio

IMG_20150123_100717

IMG_20150123_101031

Shampoo secco fai da te.

Capelli grassi che facilmente si sporcano?

Vi hanno invitata in ritardo ad una festa e non avete il tempo di lavare i capelli?

Volete levare quel lucido dalla frangia?

Ecco un rimedio efficace, semplice e veloce per tutto questo.

Shampoo secco fatto in casa.

Si prepara in un lampo, si applica, si attende un minuto, si spazzola e via.

Ovviamente è una soluzione per casi urgenti, ma garantisco, è davvero ottima!

Cosa vi serve:

image

  1. Un contenitore magari richiudibile così potrete conservarla per varie occasioni di panico da capelli sporchi;
  2. Un chucchiaio di bicarbonato di sodio;
  3. Un cucchiaio di amido di mais o patate;
  4. 1 goccia di olio essenziale (es.limone, lavanda, tea tree) facoltativo;
  5. Cacao amaro in polvere (variante per capelli scuri);
  6. Un pennello da cipria.

Prendete il contenitore e aggiungete bicarbonato e amido, mescolate a piacere se vi va potete aggiungere una goccia di olio essenziale (io preferisco di no), se avete i capelli scuri potete aggiungere poco cacao amaro in polvere in modo che applicato sui capelli non si intravedano residui bianchi.

Io ho i capelli castano scuro e non ho avuto molta necessità di aggiungere il cacao, però ho provato e vi dirò si sente anche un buon profumo di cacao, niente male per le golose!

image

Pronto il composto, intingete il pennello nello stesso e applicate alla radice dei vostri capelli, li dove vi sembra necessario.

Tenete in posa per uno o due minuti e poi spazzolate.

image

Che ne pensate? Capelli come appena lavati.

Provateci, se ancora non lo avete fatto.

Baci W.B.

Musica a colori…

Forse ancora non l’ho detto, ma oltre ad essere una grande appassionate del fai da te, dei colori, dei pennarelli, dei materiali, delle matite e quant’altro stimoli la mia fantasia, adoro la musica, di ogni genere, di ogni epoca.

Cosa utilizzo spessissimo per ascoltare la musica? Auricolari.

Come posso personalizzare i miei auricolari? Pyssla-HamaBeads.

Ve ne avevo già parlato in post precedenti, sono davvero versatili!

Tempo fa avevo personalizzato i miei auricolari con del cotone colorato, ma purtroppo li ho persi. Ricomprati i nuovi ho rinnovato la tipologia di rivestimento, dal cotone al Pyssla 🙂

Ed ecco qui cosa ho combinato…

Occorrente:

IMG_20150118_143611

Raccogli i materiali necessari, poi inizia con il primo passo, tagliare un lato dei Pyssla, così come in foto.

IMG_20150118_143451

Tagliati tutti i Pyssla necessari, uno per volta aprili sul bordo tagliato e infila il cavetto degli auricolari in modo da chiuderlo all’interno del pyssla.

Quando avrai infilato ogni pyssla il risultato sarà questo…cavetti coloratissimi!

IMG_20150118_141108

Io ho scelto di metterci più colori, ma potrete anche scegliere due o più colori fissi e inserirli in sequenza 🙂

Buon inizio settimana, baci da W.B.

p.s. ho da poco scoperto PIcLab e mi sono divertita un mondo nel comporre queste foto, se ancora non lo avete provato, ve lo consiglio 🙂